Previeni il fotoinvecchiamento della pelle

scegli protezione più adatta
Scegli la protezione più adatta al tuo tipo di pelle
19 Giugno, 2019
bambini protetti al sole
Bambini protetti al sole: gli accorgimenti
21 Giugno, 2019
fotoinvecchiamento pelle

Hai mai sentito parlare di fotoinvecchiamento?

Esporsi al sole porta con sé molti benefici: stimola la produzione di vitamina D agendo sulla pelle con i suoi raggi uvb, ci aiuta a regolare il ciclo del sonno e agisce in maniera positiva sul nostro umore.

Purtroppo, però, esporsi al sole può essere anche dannoso: un’esposizione sbagliata, infatti, provoca la comparsa di macchie scure, rughe, eritemi.. insomma, stimola l’invecchiamento precoce della nostra pelle.

Avete mai sentito parlare di fotoinvecchiamento?

Il sole è un grande responsabile della comparsa dei segni del tempo sulla pelle del nostro viso, sul nostro corpo e sui nostri capelli.

Nel corso degli anni se ci si espone in maniera eccessiva ai raggi solari e, soprattutto, senza una protezione adeguata, i danni saranno ben evidenti.Come agisce il sole sulla nostra pelle?

Lo spettro solare si compone di raggi con diversa energia e quindi con diversa capacità di penetrazione nella pelle.

Il fenomeno del fotoinvecchiamento è dovuto principalmente all’effetto dei raggi UVA che, penetrando negli strati più profondi della pelle, causano una iper-produzione di radicali liberi.

Questo attiva la degradazione delle principali strutture della pelle: collagene ed elastina.

Le conseguenze visibili sulla nostra pelle sono quindi la formazione di rughe profonde, un colorito disomogeneo, la perdita di elasticità e la disidratazione.

Per questo è importante proteggerci con attenzione dai raggi solari e scegliere prodotti che associano alla protezione solare full spectrum anche ingredienti attivi specifici con azione antietà e antiossidante.

Qualche consiglio per trarre solo il bene dal sole

  1. Proteggiamoci dal sole non solo in vacanza ma anche in città e durante tutti i mesi dell’anno.
  2. Per mantenere la pelle giovane e bella non limitiamoci a proteggerla.
  3. Prepariamola al sole e prestiamo particolare attenzione a mantenerla idratata anche nei mesi più caldi.
  4. Scegliamo la protezione giusta (SPF) per il nostro fototipo di pelle.
  5. Applichiamo la protezione solare almeno 30 minuti prima di esporci, meglio quando siamo ancora in casa.
  6. Utilizziamo la corretta quantità di protezione solare: 2 milligrammi per centimetro quadrato di pelle, cioè (per una corporatura media) la quantità contenuta nel pugno di una persona adulta.
  7. Ricordiamoci di riapplicare la protezione solare ogni 2 ore e dopo ogni nuotata, anche se utilizziamo prodotti waterproof (resistenti all’acqua).